EuroChallenge Week #1: D-Will esordio vincente

Prima giornata di EuroChallenge che ha visto completarsi il quadro delle gare ieri sera con l’atteso esordio nella terza coppa europea di Deron Williams. Il play dei Nets ha letteralmente trascinato il Besiktas nella facile cavalcata in Olanda. Ecco nel dettaglio la situazione dei vari gironi. 

Esordio agevole per Deron Williams

GIRONE A 

Fuenlabrada – Norrkoping Dolphins 89-75

Esordio sul velluto per gli spagnoli che liquidano la pratica Norrkoping già nel primo tempo. Kirk Penney dall’arco (15 con 3 triple per il neozelandese) e Mouhamed Sene in area colorata (13 con 12 rimbalzi per il centro senegalese ex Sonics) stritolano la pallida resistenza degli svedesi, 19 con 6 recuperi per Sylvester Seay, il migliore tra i Dolphins

Bemaco Spu Nitra – Ewe Baskets 72-77

Qualche difficoltà in più per l’altra favorita del girone Ewe Baskets Oldenburg che strappa la vittoria nel finale ai padroni di casa del Bemaco Spu Nitra. Sempre in vantaggio i tedeschi che però non riescono mai a piegare la resistenza degli slovacchi che per diverse volte arrivano a meno 4 grazie al portoricano Denis Clemente, 29 punti 6 recuperi e 9 falli subiti. E’ Bobby Brown (22 con 9 rimbalzi per l’ex Kings) a griffare il parziale vincente. 

GIRONE B

 ZZ Leiden – Besiktas 58-86

La star dell’EuroChallenge Deron Williams parte con il piede giusto, il Besiktas maramaldeggia dopo un inizio difficile, 21-16 il sorprendente vantaggio iniziale degli olandesi con 11 punti di Shepherd, contro il ZZ Leiden. Fari puntati ovviamente su D-Will ed il play dei Nets risponde con una buona prestazione, 20 punti e 7 assist, anche se la modestia dell’avversario non è certamente un test particolarmente attendibile. Per i turchi positivo anche l’impatto di Semih Erden (10 rimbalzi per il centro ex Celtics) e della vecchia conoscenza italica Marcelus Kemp, 16 con 3/4 nelle triple.

 Armia Tblisi – BG Gottingen 82-76

Entusiasmo straripante a Tblisi, 8000 spettatori, per l’esordio dell’ambiziosa Armia che vince in volata contro Gottingen. Sempre al comando i padroni di casa che dominano totalmente in area colorata, 51-30 il saldo a rimbalzo con Kjellbom a quota 15, ma per sigillare la contesa occorrono due liberi nel finale di Jeremy Richardson (17 con 9 rimbalzi), il migliore insieme ad un eccellente Sundiata Gaines, 24 con 5 triple per l’ex canturino, solo 10 ma con 8 assist per Guillermo Diaz. Ospiti arrivati in Georgia incompleti a causa delle assenze di Grimaldi e Bailey, colpiti da un lutto famigliare, e che restano aggrappati alla gara grazie ad un letale Paris Horne, 22 con 4/5 da tre per il prodotto da St.John’s.

Gaines lancia subito in orbita Tblisi

 GIRONE C

 BK Pardubice – Roanne Basket 82-77

Prima grossa sorpresa nel girone C, i cechi stendono Roanne in un finale denso di pathos. Maurice Hampton (25 con 5/7 da tre) è l’eroe dei padroni di casa che manda a referto la tripla vincente dopo che Holland aveva impattato la gara a quota 77. Nonostante un ottimo Andre Barrett (22 punti per il prodotto da Seton Hall) i francesi cadono senza scusanti come conferma coach Choulet:” Siamo partiti troppo lenti e svagati, non siamo andati bene a rimbalzo specialmente nel primo tempo, avessimo giocato con la stessa intensità dei nostri rivali saremmo stati perfetti, la loro vittoria è assolutamente meritata”.

 BC Goverla – BK Prostejov 75-77

Impresa esterna per i cechi del BK Prostejov che passano in Ucraina grazie ad una tripla allo scadere di Jamar Smith, 14 con 4/7 dall’arco per l’ex ala di Casale Monferrato.

 GIRONE D

 Atomeromu SE – BC NN Novgorod 83-72

Tutto facile per gli ungheresi che chiudono il discorso già nella prima parte della gara,  19 con 9 rimbalzi per Donald Cole tra i padroni di casa, non bastano ai russi i 21 con 10 rimbalzi di Semen Antonov.

 Khimik – BK Ventspils 81-67

Soffre solo per 10 minuti anche il Khimik che spezza la resistenza del BK Ventspils ad inizio ripresa. L’ex virtussino Reyshawn Terry è la chiave del successo dei padroni di casa, 18 con 11 rimbalzi.

 GIRONE E

 Bc Enisey – Antwerp Giants 76-72

I russi iniziano bene il loro cammino piegando Anversa con la freddezza dalla linea della carità di Toporov nel finale di gara, 90% ai liberi e 9 rimbalzi. Non bastano ai belgi i 27 con un sontuoso 13/17 dal campo di Michael Roll.

 CSU Mobitelco – Elan Chalon 81-85

Un super Malcolm Delaney, 33 con un immacolato 12/12 ai liberi, conduce alla vittoria esterna Chalon. I francesi però devono soffrire sino al termine l’arrembaggio dei rumeni che arrivano sino al meno due firmato Dykes (23 con 9/14 al tiro), ancora Delaney gelido dalla lunetta chiude la gara.

 GIRONE F

 Triumph Lyubertsy – Okapi Aalstar 83-78

Rimonta solo accarezzata per i begli dell’Okapi che arrivano sino a meno uno dopo essere stati anche sotto di 19 contri i padroni di casa del Triumph. La giovane promessa russa Kulagin, 20 punti alla sirena, riprende in mano la gara ed innesca Kuzyakin, 24 con 7 rimbalzi, per il break decisivo.

 BC Minsk 2006 – Telekom Baskets 79-71

“Prima” piuttosto deludente per Bonn che cade rovinosamente per mano del BC Minsk. Eloquente il 5/23 nel tiro pesante che suona come una condanna per gli uomini di Michael Koch che crollano sorprendentemente nell’ultima frazione. Eroi della vittoria bielorussa la guardia Kudrautsau che ne sigla 24 compresa la tripla che spegne definitivamentela Telekom.

 GIRONE G

 Olin Edirne – Etha 70-82

Comodo successo per i ciprioti che passano in Turchia grazie al parziale siglato da Darryl Jackson, 18 punti con 7/10. Decisive le palle perse dei padroni di casa, 19 contro le sole 9 dei rivali, a cui non basta  l’eccellente precisione dalla grande distanza, 11/22 nelle triple..

 Turk Telekom – Pinar Karsiyaka 74-82

Sorprendente successo nel derby turco del girone G del Pinar che passa con autorità ad Ankara grazie alla super prestazione di Jovo Stanojevic, MVP della prima giornata di Eurochallenge. Il serbo incarta la gara perfetta, 10/10 dal campo, e firma il break decisivo nel terzo periodo per la gioia di coach Demir:” Era la nostra prima gara europea, siamo stati a dir poco perfetti ad inizio ripresa. Con la stessa concentrazione e continuità potremo fare grandi cose in Eurochallenge”.

Partita perfetta per Stanojevic, primo MVP settimanale in Eurochallenge

 GIRONE H

 Keravnos – Artland Dragons 81-93

Netta affermazione dei tedeschi che sbaragliano nella ripresa la difesa cipriota con uno strepitoso Anthony King, l’ex Aris chiude con 21 punti 8/9 dal campo e ben 12 rimbalzi. Padroni di casa che affondano nella seconda parte di gara nonostante i 18 di Moore.

 Szolnoki Olaj – Pau Orthez 85-70

Chiudiamo con un’altra caduta illustre, il Pau Orthez infatti crolla miseramente contro gli ungheresi del Szolnoki. Tutto facile sin dall’inizio per i magiari che volano già a più 14 nella prima parte di gara, che schiantano i francesi a rimbalzo, 11 del centro Marton Bader. Nel nulla di Orthez restano a referto solo le prestazioni positive di Gipson e Rimac,21 a testa.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Coppe Europee, Eurochallenge, Primo Piano. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...